Biglietto a bordo senza maggiorazione!

Finalmente la voce degli utenti ottiene ascolto da parte di TPER (e della Regione): da lunedì 14 settembre sarà possibile fare il biglietto a bordo treno senza maggiorazione! Sino ad oggi il biglietto a bordo treno veniva maggiorato di 5 euro (e solo negli ultimi mesi, sempre su sollecitazione dell’associazione, sono state introdotte esenzioni per quelle stazioni sprovviste di rivendita di biglietti a breve distanza: Muffa e via Lunga) creando notevoli disagi (nonché “ingiustizie”) visto che in certe fasce orarie è impossibile l’acquisto presso le rivendite, visto che diverse stazioni ne sono comunque sprovviste (vedi), visto che solo alle stazioni di Vignola (da pochissimo) e Bazzano (da più tempo) sono presenti emettitrici automatiche e visto che l’acquisto dei biglietti online è ancora di là da venire (vedi). Si tratta di una “sperimentazione” limitata ad un mese (sulla Bologna-Vignola e sulla Bologna-Portomaggiore) – per ora. Poi si vedrà.

In agosto niente treni (ma corse sostituite da bus)

Da lunedì 3 a domenica 30 agosto niente treni sulla linea Vignola-Bologna. Sono infatti programmati lavori sulle infrastrutture, sia nel tratto Casalecchio Garibaldi-Bologna, sia nel tratto Bazzano-Vignola (manutenzione al ponte sul fiume Panaro e intervento di consolidamento del binario in due tratti curvilinei, per consentire al treno di viaggiare con una velocità maggiore). Il servizio…

L’associazione partecipa al cordoglio per la scomparsa del vicepresidente della Provincia Giacomo Venturi

L’associazione “In prima classe per Bologna-Vignola” partecipa al cordoglio per la scomparsa del vicepresidente della Provincia di Bologna, Giacomo Venturi. A seguito di un incidente stradale il 21 settembre scorso, il vicepresidente Venturi era ricoverato in gravi condizioni all’ospedale Maggiore di Bologna. Ieri sera il decesso (vedi). In questi anni Giacomo Venturi, assessore alla pianificazione…

11-14 settembre: modifiche alla circolazione dei treni per lavori al piazzale ovest della stazione di Bologna

A causa di lavori realizzati da RFI al Piazzale Ovest di Bologna Centrale (è in corso la realizzazione di un nuovo asse viario nord-sud di collegamento tra Via Bovi Campeggi e Via Fioravanti, sottopassando tutti i binari in superficie della stazione) la circolazione dei treni delle linee che fanno capo ai binari ovest subirà importanti modifiche nei giorni dall’11 al 14 settembre 2014. Sono interessate diverse linee, tra cui la Bologna-Vignola.

Utilizzo dei titoli TPER e Trenitalia nel tratto Bologna-Casalecchio: proroga al 31 dicembre 2014

E’ stata pubblicata solo il 30 giugno scorso la comunicazione con la quale TPER informa che nella tratta Bologna-Casalecchio Garibaldi la possibilità dell’utilizzo indifferenziato dei mezzi TPER e Trenitalia è prorogata fino al 31 dicembre 2014 (pdf). Si tratta dell’ennesima “proroga”. La precedente scadeva appunto il 30 giugno.

E’ possibile ridurre i tempi di percorrenza? Un aggiornamento

L’ultimo incontro del tavolo di coordinamento della linea ferroviaria Bologna-Vignola (tenutosi lo scorso 25 marzo) è stato dedicato quasi interamente alla questione della velocizzazione del servizio. Il gruppo tecnico (Provincia di Bologna, FER, TPER, RFI, Comitato Nodo Bologna e Servizio Ferrovie regionale) ha condotto uno studio con l’obiettivo di individuare soluzioni atte a ridurre nel breve periodo (dal dicembre 2014) i tempi di percorrenza della Bologna-Vignola. I risultati presentati martedì scorso sono nel complesso deludenti e, quindi, il nostro giudizio è stato negativo, anche per alcune “irrealistiche” decisioni assunte in sede di impostazione dello studio.

Nuove norme sui titoli di viaggio nel tratto Bologna-Casalecchio Garibaldi: posticipate all'1 maggio 2014

E’ notizia di pochi giorni fa (per la precisione del 20 febbraio scorso) la proroga di due mesi (la scadenza comunicata in precedenza era l’1 marzo 2014; ora slitta al 1 maggio 2014) dell’entrata in vigore delle nuove disposizioni in materia di titoli di viaggio per chi vuole utilizzare entrambi i vettori ferroviari (TPER e Trenitalia) nella tratta Bologna-Casalecchio Garibaldi. Lo ha comunicato all’associazione la Regione Emilia-Romagna, attraverso il Direttore Generale del servizio mobilità, che si è anche impegnato di trovare, entro tale scadenza, “una soluzione tariffaria alternativa, idonea a soddisfare la domanda di mobilità di quell’area”. Nel frattempo TPER ha provveduto subito ad aggiornare la comunicazione sul proprio sito web (pdf).

Novità per chi viaggia nel tratto Bologna-Casalecchio (e altro)

Il 24 dicembre scorso è uscito sul sito web dell’azienda TPER un comunicato (qui il pdf) nel quale sono riportate alcune nuove disposizioni in materia di titoli di viaggio, operative dal prossimo 1 marzo. Abbiamo ritardato questa comunicazione perché abbiamo chiesto chiarimenti all’azienda TPER su alcuni aspetti che ritenevamo poco chiari.  In sintesi, dal prossimo 1 marzo chi viaggia nel tratto Bologna-Casalecchio Garibaldi deve avere il biglietto corrispondente al vettore utilizzato (biglietto TPER se si usano i treni TPER; biglietto Trenitalia se si usano i treni Trenitalia, ovvero i treni della linea Bologna-Porretta). Possono viaggiare con entrambi i vettori (TPER e Trenitalia) solo gli utenti muniti di abbonamento MiMuovo annuale (leggi attentamente il comunicato).

Ferrovia Bologna-Vignola: il punto sul servizio ferroviario dopo l’incontro di Zola Predosa del 28 novembre 2013

Giovedì 28 novembre una delegazione di consiglieri dell’associazione ha preso parte all’incontro del tavolo di coordinamento della ferrovia Bologna-Vignola. Erano presenti le due aziende di servizio (FER e TPER), il Servizio Ferrovie regionale, la Provincia di Bologna e gli amministratori di alcuni Comuni (Vignola, Zola P. e Casalecchio). Obiettivo dell’incontro era innanzitutto quello di verificare l’andamento del servizio, a circa tre mesi dalla fine dei lavori tra Bazzano e Muffa e dalla messa in servizio del primo elettrotreno ETR350. E’ stata l’occasione per affrontare anche altri aspetti, alcuni dei quali segnalati dagli utenti e che l’associazione nei giorni scorsi aveva già portato all’attenzione di aziende e istituzioni. Vediamo per punti i principali argomenti trattati.